• Vuoi contattare il Comitato decennale Luigi Veronelli?
  • Chiamaci al numero 348 3512580S oppure scrivi a a.rota@luigiveronelli.it

La Mostra

Luigi Veronelli - camminare la terra

Il concept della mostra
Chi cammina la terra sa che l’importante non è arrivare, ma procedere, passo dopo passo. Camminare la terra è esprimere il nostro vivere in continuo movimento.
Talvolta occorre fermarsi per riposare o per pensare e per gioire o per piangere, e alla fine ricominciare a camminare. Fermarsi anche per ricordare e rivivere la strada percorsa. Luigi Veronelli

È un primo, importante passo per la storicizzazione del pensiero e dell'opera di Luigi Veronelli; il percorso espositivo ha pertanto un approccio sia cronologico sia tematico.


Per la natura del lavoro di Veronelli, durato circa 50 anni, alcuni temi sono presenti in più sezioni e si intrecciano in dinamiche complesse con altri, meno ricorrenti.


Un percorso espositivo che consente di rappresentare la vita, l'attività e il grande impegno - dalla sua collocazione anarchica alle molte battaglie da giornalista ed editore, fino ai contatti negli ultimi anni con i centri sociali - e che evidenzia intanto la figura di un intellettuale a tutto tondo, poi il ruolo di primo divulgatore della cultura enogastronomica, d’inventore di un nuovo linguaggio per comunicare 
il cibo e il vino, di sostenitore e promotore delle produzioni di qualità.

  • Camminare la terra, mostra su Luigi Veronelli. Maggio-ottobre 2015
  • Camminare la terra, mostra su Luigi Veronelli. Maggio-ottobre 2015
  • Camminare la terra, mostra su Luigi Veronelli. Maggio-ottobre 2015
  • Camminare la terra, mostra su Luigi Veronelli. Maggio-ottobre 2015
  • Camminare la terra, mostra su Luigi Veronelli. Maggio-ottobre 2015

Le sezioni della mostra:

  • La scelta: editoria e giornalismo
    Veronelli, editore negli anni ’50, pubblica da Lelio Basso al Marchese de Sade, poi i suoi primi periodici, Il Pensiero, I problemi del Socialismo e Il Gastronomo.


  • Il boom economico e la cucina
    Il sodalizio con Luigi Carnacina, dal modello gastronomico francese alla cucina italiana (ricettari, oggetti, testate, giornalisti e cuochi).


  • Il lungo viaggio in Italia
    Veronelli percorre l’Italia, annotando su taccuini e carte gli incontri con contadini, nei campi e presso mercati, cantine, trattorie. Pioniere dell’identità territoriale.

  • Il vino i vini
    Veronelli compie una mappatura del territorio, identifica i produttori, apre di fatto la rivoluzione in un mondo che fino ad allora è arretrato e non noto.

  • La cantina di Veronelli
    La cantina di Veronelli – fedele copia di quella realizzata tra il 1970 e il 1971, quando Veronelli si trasferì da Milano a Bergamo – racconta la sua storia.

  • La Rai e L’Etichetta
    Presentatore, intervistatore, anima di documentari e viaggi nel mondo del vino, sempre fedele al suo spirito critico, ha con la tv nazionale un rapporto strettissimo e non sempre semplice.

  • I “no” e l’impegno civile
    I NO di Veronelli a vino e olio industriali, alle multinazionali del cibo e delle bevande, all’icona dello chef stellato, ai prodotti definiti solo genericamente “tipici”.

  • L’ultima grande battaglia: l’olio
    L’olio è battaglia difficile quanto quella del vino, la vive tra gli scandali spagnoli e le egemonie multinazionali, fino a condurre l’Italia alla comprensione di un prodotto eccelso: dalla cultivar al prezzo.